Quando si parla di depurazione dell’acqua, spesso si possono aggiungere delle comodità alla depurazione, specialmente se si utilizzano i cosiddetti “frigogasatori”.

Le tecnologie di depurazione aumentano costantemente sia in quantità che qualità, finendo con il confondere gli utenti e creare qualche dubbio su quando è meglio utilizzare un prodotto piuttosto che un altro.

Se, infatti, l’obiettivo finale di ogni persona che utilizza i depuratori è quella di ottenere un’acqua depurata e oggettivamente migliore di quella classica da rubinetto, ci sono molti modi per arrivare a “destinazione”.

Parliamo ora del frigogasatore d’acqua. Questo prodotto basa il suo meccanismo, fra quelli esistenti, su quello ad osmosi inversa integrata. In pratica è quindi un depuratore “classico”, appunto funzionante sul principio dell’osmosi, ma aggiungendo la comodità di mantenere l’acqua refrigerata ad una temperatura costante. La filtrazione avviene in pochissimi secondi, grazie ai filtri e alle membrane del sistema.

La filtrazione che avviene riesce ad eliminare dall’acqua la maggior parte delle impurità, i nitrati, i metalli pesanti e anche il calcare, oltre a moltissimi altri “ospiti indesiderati” della nostra acqua. SI ottiene quindi una qualità di acqua oligominerali con costi ridotti e, grazie al frigogasatore, la possibilità di raffreddarla e mantenerla fresca, oppure gasarla per coloro che non vivono senza bollicine.

Come si installa e qual è la manutenzione del frigogasatore

Installare un frigogasatore è abbastanza semplice. Ne esistono versioni chiamate “sopra banco”, ovvero con il meccanismo visibile e vicino alla fonte idrica utilizzata, oppure il modello da incasso, inseribile al di sotto di eventuali lavabi e lavelli per usufruire delle sue funzionalità in maniera quasi “invisibile”.

La manutenzione va effettuata in un intervallo che va dai 6 ai 12 mesi, in base a quanto si utilizza il prodotto e, soprattutto, la qualità dell’acqua che arriva nella rete idrica. Non si parla di una manutenzione “opzionale”, ma una fase obbligatoria da programmare al fine di mantenere il meccanismo perfettamente funzionante ed evitare rotture improvvise. Solitamente si occupano delle fasi di manutenzione straordinaria i tecnici, per via della loro manualità e conoscenza degli apparecchi. Agualinda.net mette a disposizione uno staff preparato e pronto ad intervenire al domicilio del cliente in brevissimo tempo, al fine di risolvere qualsiasi problematica.

I vantaggi di un frigogasatore

Preferire il frigogasatore ad altri sistemi è una questione di preferenze: se tutti i depuratori sono un risparmio dal punto di vista economico e d’impatto ambientale, infatti, il frigogasatore permette anche di realizzare acqua gassata, andando ad incrementare il risparmio e dando la possibilità di alternare in qualsiasi momento la produzione di acqua liscia a quella frizzante.

Il frigogasatore si può considerare, dunque, un grosso passo avanti in termini di ecologia e, ovviamente, un’ottima aggiunta anche per godersi maggiormente un bicchiere d’acqua normalmente “liscia”, resa frizzante dall’aggiunta di anidride carbonica nel liquido.

Alla luce di tali dati appare dunque evidente come il frigogasatore d’acqua rappresenti attualmente l’alternativa più salutare, economica ed ecologica all’acqua in bottiglia.

Se poi desideriamo un altro sistema di filtrazione, Agualinda.net è sempre a disposizione per offrire consigli e dare la giusta idea di quale prodotto acquistare in base alle proprie esigenze!

  • 28 Novembre 2022by admin
  • 262
  • 0

Add Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *